Un disperato bisogno d’amore – “La vita davanti a sé” di Romain Gary

Sinossi (dalle note di copertina): pochi mesi dopo il suo suicidio, avvenuto il 3 dicembre del 1980, la pubblicazione postuma di Vie et mort d’Emile Ajar, svelò al mondo che Emile Ajar, altri non era che uno pseudonimo di Romain Gary. Il romanziere più promettente degli anni Settanta, vincitore cinque anni prima del Goncourt con La vita davanti a sé, l’inventore di un gergo da banlieue e da emigrazione, il cantore di quella Francia multietnica che cominciava a cambiare il volto di Parigi, era quindi lo stesso scrittore ormai considerato […]